I Sospiri di Bisceglie

Pubblicato il 16 Feb 2014 da Redazione
|
Categorized as
Uncategorized
3460
Tagged as

sospiridibisceglieI sospiri, detti anche “dolce della sposa“, sono dei dolcetti tipici della città di Bisceglie. Sono fatti di pan di spagna farcito con crema pasticcera e ricoperti di glassa o “naspro”, in dialetto locale.
L’origine di questi dolcetti risalirebbe addirittura ai primi del Cinquecento quando un eremita di passaggio, Aleandro Baldi, li descrisse nei suoi appunti di viaggio: “A Visceglia si confeciuma uno zacchero assai gustoso e buono…”. Erano i sospiri d’amore intorno ai quali si raccontano due leggende.
Secondo la prima leggenda furono le suore di clausura di Bisceglie a inventarli per festeggiare degnamente il matrimonio tra Lucrezia Borgia e il Conte di Conversano. Anche se il matrimonio andò a monte. Gli invitati, sospirando per l’attesa, vennero consolati con i dolci preparati per l’occasione, che da quel giorno furono chiamati appunto sospiri.
La seconda leggenda racconta invece che fu un ragazzo innamorato ad inventare i sospiri: riproducevano fedelmente il seno della donna amata così morbidi e gonfi da invitare ad un tuffo nella sensualità.