Le cantine pugliesi volano a Toronto

Pubblicato il 22 Mag 2014 da Simona Giacobbi

batashoemuseum

Saranno sette le cantine pugliesi, tra le più note sul mercato vitivinicolo italiano ed estero, che voleranno in Canada il 6 giugno. Ad ospitarle sarà il Bata Shoe Museum di Toronto (nella foto) in occasione del mese dedicato alla cultura italiana, l’Italian Heritage Month.
Il noto e originale museo di scarpe creato da Sonja Bata aprirà le porte durante la serata “The wines of Puglia – The heel of Italy’s boot” alle cantine Rivera, Vigne e Vini, Tenute Emera, Duca Carlo Guarini, Carvinea, Leone De Castris e Tormaresca. L’evento è organizzato dal Movimento Turismo del Vino Puglia grazie al contributo della Regione Puglia, Assessorato alle Risorse Agroalimentari.
Per un giorno, quindi, la vitivinicoltura di Puglia si trasferisce in Canada: una nuova occasione di promozione presso l’importante mercato nordamericano aspetta i vini di Puglia. Non casuale la scelta del Bata Shoe Museum come location. Con oltre mille paia di calzature provenienti da tutto il mondo e appartenute a illustri personaggi della storia e dello spettacolo, costituisce un eccentrico e raro contesto per un evento che valorizza la tradizione vinicola della Puglia giocando sulla sua rinomata definizione di “tacco dello stivale” d’Italia.

“Il Canada è uno dei mercati di maggiore richiamo per le nostre aziende,” afferma Sebastiano de Corato, presidente del Consorzio Movimento Turismo del Vino Puglia “per questo motivo, in coerenza con le strategie regionali di promozione del brand Puglia all’estero abbiamo scelto di essere presenti a Toronto, dove l’interesse per la vitivinicoltura regionale è molto forte. Infatti, – prosegue de Corato – è fondamentale lavorare in sinergia con le istituzioni affinché le attività di promozione del settore vinicolo siano supportate da una crescente conoscenza del nostro territorio anche da parte dei consumatori. Come maggiore Consorzio di promozione di Puglia – conclude il presidente – confermiamo il nostro impegno nel dare risalto agli eccellenti traguardi dell’enologia regionale, per veicolare all’estero qualità e tipicità presso una sempre più ampia e competente platea di specialisti del settore”.

Il racconto del territorio e la conduzione del wine tasting sarà affidata a Daniele Cirsone, responsabile del Consorzio Movimento Turismo del Vino Puglia che presenterà la vitivinicoltura pugliese e ne metterà in risalto le peculiarità e la capacità di esprimere il territorio. Saranno
Un viaggio, quello a cui parteciperanno il 6 giugno esperti, giornalisti, buyers e operatori del settore, tra i sapori, le vigne e le bellezze enogastronomiche e turistiche della Puglia, il tacco d’Italia.
A guidare il pannello di esperti Antonio Mauriello, noto sommelier e uno dei massimi esperti italiani in materia vitivinicola, gastronomica e turistica.

Giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere e un master in Social Communication. Piacentina d’origine, pugliese d’adozione dal 2012, cresciuta a tortelli e gnocco fritto, impara a cucinare in Canada, a Toronto, dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il quotidiano italiano Corriere Canadese. Oltreoceano scopre una diversità culinaria etnica senza confini. Da allora la sua vita cambia. Cucina e ristoranti diventano luoghi interscambiabili di idee, progetti, tradizioni e passioni. Ama assaporare, provare, gustare. E fare foto. Conduce su Telenorba e TgNorba24 la trasmissione “I colori della nostra terra”, un programma che parla di ruralità, agroalimentare ed eccellenze enogastronomiche della Puglia. Inventrice della Pizza Pioggia servita, insieme alla Pizza Puglia Mon Amour, nel menu di una pizzeria di Cisternino, ha collaborato con I Love Italian Food e il Cucchiaio d’Argento ed è spesso chiamata a far parte di giurie di eventi a carattere enogastronomico e di concorsi legati al mondo della pizza. Recensisce pizzerie per guide cartacee e online. Nel 2011 crea Pasta Loves Me, un blog che parla di lei, di pasta, food e lifestyle. È fondatrice e responsabile di Puglia Mon Amour, un’avventura che vive con gli occhi curiosi di turista e l’entusiasmo di un’innamorata per una terra che regala ogni giorno emozioni, genuinità e solarità. Ha la pizza napoletana nel cuore e tutto quello che rende felice il suo palato. E vive con una certezza: la pizza non le spezzerà mai il cuore.

Like us on Facebook
on Facebook

Follow me on Twitter
Follow @simonagiacobbi on Twitter
Add me on Google+
on Google+