Una pizza per combattere la crisi, il primo campionato nazionale a Modugno

Pubblicato il 30 May 2014 da Simona Giacobbi

IMG_2344pma

Una pizza per combattere la crisi. L’Italian food per eccellenza sarà protagonista dal 2 al 4 giugno nella sede di Scarangelli Hotellerie di Modugno dove si terrà il primo Campionato nazionale di pizza italiana, organizzato dall’Associazione Pizzaioli Professionisti (APP). All’evento parteciperanno tantisismi pizzaioli provenienti da tutta Italia. Una tre giorni di confronto e scambio di idee.
“La nostra mission – spiega il presidente dell’APP, il leccese Luigi Stamerra – è valorizzare la figura del pizzaiolo professionista. Un pizzaiolo può definirsi tale solo se sa accontentare ogni fascia di clientela e, soprattutto, se sa destreggiarsi in ogni situazione, creando dei capolavori di gusto tutto italiano. Abbiamo capito, e questo è il fiore all’occhiello dell’APP, che per fronteggiare la crisi dovevamo allargare l’offerta di pizze, proponendo degli impasti alternativi, come quelli all’orzo, alla canapa, alla zucca, ai cereali o gli impasti dessert. La nostra pizza è diventata alternativa pur rimanendo prettamente italiana”.
La gara è stata presentata dal consiglio direttivo dell’associazione composto da: Luigi Stamerra, presidente; Vito Rossini, vice presidente; Giovanni Giorgio, direttore; Giuseppe Petruzzella, vice direttore e Alessandro Pastoressa, segretario.
A introdurre l’evento uno dei titolari della struttura in cui si terrà il campionato, Francesco Scarangelli che si è detto onorato e orgoglioso di ospitare una simile competizione per la serietà dell’associazione, per il legame che si è creato con i componenti, per la loro professionalità e impegno.
L’APP è diventata ambasciatrice della pizza in tutto il mondo. “Presto creeremo un ponte anche con la Corea per proporre la nostra pizza italiana. Inoltre, ospiteremo qui in Puglia allievi corani, in una vacanza studio».

Le quote dell’iscrizione al campionato saranno devolute all’AIRC (Associazione Italiana Ricerca del Cancro). Numerose le aziende partner che hanno sposato il progetto. L’APP ha fra le sue finalità quella di promuovere le eccellenze del territorio e cercare di fare conoscere anche piccole realtà di qualità. Una delle categorie della gara è la ”pizzAPPulia”, con ingredienti a kilometro zero.
«Questa manifestazione – ha aggiunto il segretario generale dell’APP e unico bitontino dell’associazione Alessandro Pastoressa – nasce con l’intento di dare vita a un raduno degli amanti della pizza, un’occasione imperdibile per interfacciarsi e scambiarsi i segreti del mestiere. Non si diventa campioni vincendo un campionato, campioni lo si è tutti i giorni dietro il banco da lavoro».
Non mancheranno i momenti d’intrattenimento, grazie alla presenza dell’etichetta discografica bitontina VS Records e del presentatore delle tre giornate di campionato, Giuseppe Grasso. “Dove c’è pizza, c’è sempre festa”, il suo motto.

Giornalista professionista emiliana, fondatrice del sito PugliaMonAmour.it, laurea in lingue e master in Social Communication. Cresciuta a tortelli e gnocchi, impara a cucinare in Canada dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il Corriere Canadese. Amante e studiosa del barbecue, creatrice del food blog PastaLovesMe.com e delle Pizze Pioggia e Puglia Mon Amour inserite nel menu di una pizzeria di Cisternino, tra le più apprezzate, ama cucinare, raccontare, fotografare, organizzare eventi e... fare la pizza napoletana in casa. Fa parte dell'Associazione Le Donne del Vino Delegazione Puglia, è stata giudice in diversi concorsi enogastronomici e ha collaborato con il Cucchiaio d'Argento e I Love Italian Food. Conduce su Telenorba la trasmissione “I colori della nostra terra”, approfondimento settimanale sul territorio, turismo, agroalimentare ed enogastronomia.

Like us on Facebook
on Facebook

Follow me on Twitter
Follow @simonagiacobbi on Twitter
Add me on Google+
on Google+