Il 4 giugno si apre il sipario per Radici del Sud, il festival dedicato ai vitigni autoctoni del Mezzogiorno

Pubblicato il 3 Jun 2014 da Redazione

radicidelsud__0188

Carovigno (Brindisi) si sta preparando ad accogliere, domani mercoledì 4 giugno, i tanti giornalisti nazionali e internazionali per la nona edizione di Radici del Sud, il festival dedicato ai vitigni autoctoni del Mezzogiorno che premia i migliori.
Presso la Masseria Caselli avranno il compito di degustare, fino a domenica 8 giugno, 390 vini provenienti da 171 cantine di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia e identificare i più rappresentativi di ogni singolo vitigno. Il wine-tasting si svolgerà rigorosamente alla cieca e con l’assegnazione di un punteggio da parte dei giurati.

Il 9 giugno poi le iniziative aperte al pubblico eno-appassionato. Per loro, dalle ore 11 alle 20, saranno allestiti banchi d’assaggio delle aziende e si potrà parlare direttamente con il produttore, conoscere aneddoti e le qualità organolettiche. L’evento, inoltre, ospiterà anche eccellenze gastronomiche locali a cui saranno riservati specifici spazi. Alle 18 sarà in programma il convegno dall’interessante argomento “L’economia vitivinicola del Sud al tempo della crisi” cui interverranno note personalità del settore e, momento clou, alle 19 saranno resi noti i nomi dei vini più apprezzati dalle due giurie della nona edizione.

Ad arricchire poi la giornata conclusiva ci penseranno le “Isole del Food”, gli spazi tematici dedicati al talento dei migliori chef pugliesi. I maestri dei fornelli stupiranno il pubblico con performance culinarie abbinate alle tante etichette di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.