Torna “Masserie sotto le stelle”: laboratori didattici, musica e degustazioni

Pubblicato il 18 Jun 2014 da Redazione

Vendola-e-NardoniUn solstizio d’estate all’insegna della ruralità con la quarta edizione di “Masserie sotto le stelle”, evento che permette di trascorrere una notte bianca nelle tipiche strutture della cultura agricola regionale. A presentare a Bari l’iniziativa il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Fabrizio Nardoni.
Sono 61 le masserie didattiche disseminate sull’intero territorio regionale aderenti all’iniziativa che offriranno in contemporanea, a partire dalle 18, programmi diversificati con laboratori didattici, musica e degustazioni.
“Le masserie – secondo Nardoni – sono le nostre scuole a cielo aperto e ci consentono di trasferire le nostre tradizioni e vocazioni, facendo formazione e raccontando il mondo della ruralità. Ad esse affianchiamo altre iniziative importanti, come boschi e barche didattici, per mettere in rete mare e terra”.
“Un patrimonio unico di 120 masserie didattiche – ha aggiunto Vendola – che sono un elemento unico di attrazione nel panorama italiano ed europeo. Tanti turisti vengono a cercare queste masserie ed il 21 di giugno faremo questo evento per mettere in vetrina il frutto di una fatica che giorno dopo giorno ci porta ad ampliare un’esperienza che è buona economia oltre che formazione e cultura”.
La quarta edizione di “Masserie sotto le stelle” si contraddistingue per la sostenibilità grazie ad una partnership con il progetto di cooperazione transfrontaliera Ipa Adriatic “Zero Waste”, rivolto alla sensibilizzazione sulla
raccolta differenziata.