“Dire e fare per il turismo rurale”, l’incontro del GAL Valle d’Itria

Pubblicato il 19 Jun 2014 da Redazione

“Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme un successo” (H. Ford). Questa è l’essenza dell’incontro organizzato dal GAL Valle d’Itria per venerdì 20 giugno a Locorotondo (Centro Risorse Polivalente c/o Istituto Agrario “Basile Caramia”).
“Dire e Fare per il Turismo rurale” nasce difatti dalla volontà del GAL di avviare un percorso di crescita per le strutture turistiche del territorio e per i tanti beneficiari delle misure del Piano di Sviluppo Locale che hanno già avviato o avvieranno a breve l’attività ricettiva.
Sarà un’occasione per aprire la cassetta degli attrezzi ed entrare nel vivo di un tema, quale quello del turismo rurale, a volte un po’ abusato. A guidare questo confronto saranno esperti prevenienti dall’area della Maremma toscana e nel medio Tevere-Trasimeno dove sono state realizzate importanti esperienze di turismo ambientale e responsabile.
La Regione Toscana, ed in particolare il territorio della provincia di Grosseto, sono stati i primi in Italia a dotarsi di una vera e propria rete degli agriturismi e dell’accoglienza, un progetto iniziato oltre 20 anni fa che oggi può contare su circa 1.000 strutture ed oltre 10.000 posti letto complessivi. Dire e Fare per il turismo rurale sarà quindi l’occasione per condividere gli esempi di successo insieme a Francesco Gentili – esperto di marketing turistico e consulente in Maremma, Louis Montagnoli – dirigente Comunità Montana Medio Tevere-Trasimeno, Sebastiano Venneri – Presidente Vivilitalia esperto di turismo ambientale e responsabile. Concluderà i lavori il dott. Donato Pentassuglia, Consigliere della Regione Puglia. L’incontro informativo sarà propedeutico alla study visit esperienziale che il GAL realizzerà nella provincia di Grosseto per conoscere da vicino la governance del Consorzio degli agriturismi e il suo funzionamento.

ManifestoLight