Il Made in Puglia e la dieta mediterranea volano a New York

Pubblicato il 23 Jun 2014 da Redazione

Conf stampa presentazione FancyFoodShow NYC

Più opportunità di internazionalizzazione per le piccolo-medie imprese pugliesi specializzate nel settore food, ristorazione e turismo. Si è tenuta venerdì 20 giugno, nella Sala Giunta della Provincia di Bari, la conferenza stampa di presentazione della missione imprenditoriale pugliese negli Stati Uniti, organizzata da Giusi Malcangi, presidente del Consorzio Sapori Mediterranei di Bari, organizzata con il patrocinio dell’assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Provincia di Bari, Fiera del Levante e Fondo Ambiente Italiano (FAI) delegazione Bari e in collaborazione con l’istituto alberghiero IISS “Ettore Majorana” di Bari, l’American Chamber of Commerce in Italy sez. Puglia e il portale Pugliainesclusiva.it.

La missione prevede sia la partecipazione di oltre 30 imprese e artigiani pugliesi alla 60esima edizione del Fancy Food Show di New York – il più grande evento di food & beverage del Nord America in programma dal 29 giugno al 1° luglio 2014 – sia incontri individuali BtoB tra aziende pugliesi e buyer e operatori statunitensi interessati a sviluppare rapporti commerciali. Saranno L’Oro di Puglia di Torre a Mare, Calice Lualdo Srl di Corato, Azienda agricola Marco Campobasso di Palagiano, Mada di Puglia di Cellamare e Masseria Coppi di Turi e Torre Giulia di Cerignola le aziende che presiederanno lo stand 29/08 del Consorzio Sapori Mediterranei alla fiera statunitense. Tra le aziende ospiti ci saranno Conak di Fabio Brucciani, Terra Apuliae di Antonio Venneri e l’azienda agricola Filippone.

Alla conferenza stampa sono intervenuti Giusi Malcangi e Roberto Barillà, rispettivamente presidente e vicepresidente del Consorzio Sapori Mediterranei, Giuseppe Quarto, assessore ai Servizi alla persona della Provincia di Bari, Paola Petruzzelli, dirigente scolastico Istituto Professionale per i Serv. Alberghieri e Ristorazione “Ettore Majorana” di Bari, Rossella Ressa, capo delegazione FAI Bari, Marisa Lapico, naturopata, iridologa e micoterapeuta, e Salvatore Nardò, consulente di direzione (Konsulta Group) e membro dell’American Chamber of Commerce in Italy Puglia, oltre a Luca Caputo, titolare sala ricevimenti Torre Giulia (Cerignola) e Nico Di Lernia, titolare Millennium Salt Village (Margherita di Savoia).

La missione prevede una serata di gala – l’ “Award sotto le stelle – Ricerca e Sapori della Cucina Pugliese Arte” – per promuovere la Dieta Mediterranea e i suoi benefici, il turismo e l’arte “made in Puglia”. In programma domenica 29 giugno al Gansevoort Luxury Resort, l’evento trasformerà New York nella capitale dell’enogastronomia «Made in Puglia» e vedrà la partecipazione di chef qualificati, tra i quali Pasquale Martinelli che, originario di Mola di Bari, è diventato un vero e proprio punto di riferimento della cucina pugliese negli States fondando la compagnia “Warm palate” (www.warmpalate.com) con un gruppo di giovani e volenterosi personal chef.

Nel corso della serata di gala saranno celebrati i sapori e l’arte pugliesi attraverso l’assegnazione di “Award sotto le stelle” a personalità ed eccellenze pugliesi e americane del settore della distribuzione, dell’enogastronomia, della ristorazione, del turismo, della ricerca e dell’informazione che, con impegno e dedizione hanno contribuito negli ultimi anni a promuovere e valorizzare la Puglia, e sono diventati portavoce del valore del gusto e della bellezza della Puglia sia in Italia che all’estero. I premi consegnati saranno opere in ceramiche del maestro salentino Agostino Branca.