Due cuoche pugliesi alla ‘Performance collettiva delle donne chef italiane’

Pubblicato il 2 Jul 2014 da Redazione

riccicicorella

Ci saranno anche Maria Cicorella, del Pashà di Conversano (Bari), e Antonella Ricci, del Fornello da Ricci di Ceglie Messapica (Brindisi) alla prima Performance Collettiva delle Donne Chef Italiane. L’occasione è quella della Graduation di Alma Graduate School, nel corso della quale conseguiranno il master 372 studenti venerdì 4 luglio. Come cerimonia di chiusura, le più grandi donne chef si alterneranno e avvicenderanno fra i fornelli.
Scopo dell’evento è dare visibilità e valorizzare la risorse femminili che, nell’alta ristorazione come in impresa, mostrano superiori capacità di gestione dell’incertezza.
Partecipano: Vittoria Aiello, Torre del Saracino di Vico Equense (NA), Lucia Antonelli, Taverna del Cacciatore di Castiglione dei Pepoli (BO), Cristina Bowerman, Glass Hostaria di Roma, Alessandra Buglioni, Real Castello di Verduno (CN), Marzia Buzzanca, Percorsi di Gusto de L’Aquila, Maria Carati, Caminetto d’oro di Bologna, Maria Cicorella, Pashà di Conversano (BA), Debora Corsi, La Perla del Mare di S.Vincenzo (LI), Iside De Cesare, La Parolina di Trevinano (VT), Anna Dente, Osteria di San Cesario (RM), Patrizia Di Benedetto, Bye Bye Blues di Palermo, Giovanna Guidetti, Osteria La Fefa di Finale Emilia (MO), Rosanna Marziale, Le Colonne di Caserta (CE), Aurora Mazzuchelli, Marconi, Sasso Marconi (BO), Valeria Piccini, Da Caino di Montemerano (GR), Maria Elisabeth Probst, La Tenda Rossa di Cerbaia Val di Pesa (FI), Antonella Ricci, Fornello da Ricci di Ceglie Messapica (BR), Giuliana Saragoni, Locanda al Gambero Rosso di San Pietro in Bagno (FC), Marta Scalabrini, Marta in Cucina di Reggio Emilia, Beatrice Segoni, Borgo San Jacopo di Firenze, Maria Grazia Soncini, La Capanna di Eraclio di Jolanda di Savoia (FE), Sonia Visman, Albergaccio di Castellina, Castellina in Chianti (SI). Vini delle produttrici italiane.