New York, capitale delle eccellenze “made in Puglia”

Pubblicato il 9 Lug 2014 da Simona Giacobbi

1

Si è conclusa con successo la missione imprenditoriale delle oltre trenta imprese pugliesi che hanno partecipato alla 60^ edizione del Fancy Food Show di New York, il più grande evento di food & beverage del Nord America in programma dal 29 giugno al 1° luglio 2014.
Organizzata da Giusi Malcangi, presidente del Consorzio Sapori Mediterranei di Bari – con il patrocinio di assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Provincia di Bari, Fiera del Levante e Fondo Ambiente Italiano (FAI) delegazione Bari e in collaborazione con l’istituto alberghiero IISS “Ettore Majorana” di Bari, l’American Chamber of Commerce in Italy sez. Puglia e Pugliainesclusiva.it, portale che promuove la Puglia e le sue eccellenze -, la missione ha consentito a PMI e artigiani pugliesi specializzati nel food e turismo, di incontrare numerosi buyer e operatori statunitensi interessati a sviluppare rapporti commerciali con il territorio pugliese.

Tra le innumerevoli novità proposte in fiera, la birra biologica artigianale che, prodotta dagli studenti dell’istituto Majorana di Bari, è stata presentata dal dirigente scolastico Paola Petruzzelli.
Allo scopo di promuovere i benefici della Dieta Mediterranea e i valori del gusto e dell’accoglienza di qualità “made in Puglia” è stata organizzata la II edizione dell’Award sotto le stelle: Ricerca e Sapori della Cucina Pugliese per promuovere la Dieta Mediterranea e i suoi benefici. La Puglia il turismo e l’arte “made in Puglia” che, svoltasi il 29 giugno al Gansevoort Luxury Resort a Manhattan, ha visto, tra i vari interventi, quello della naturopata Marisa Lapico che ha presentato il libro “Alimentazione – la risposta dell’anima” (ed. Il Fiorino).

Durante la serata di gala, presentata dalla fotografa di moda Manuela Rana, molfettese d’origine e residente da anni a New York, sono stati assegnati i premi – opere in ceramiche offerte dal maestro salentino Agostino Branca – alle strutture ricettive che hanno saputo meglio esprimere i valori dell’ospitalità pugliese, tra le quali la sala ricevimenti Torre Giulia di Cerignola e l’Osteria Cantine Brandi di Minervino Murge.

La premiazione è stata suddivisa per sezioni. Per la categoria “promozione della Puglia e della Dieta Mediterranea” i premi sono stati consegnati a: John Mustaro, presidente Federazione pugliesi nel mondo di New York; Pier Paolo Celeste, direttore ICE New York e coordinatore Uffici ICE Rete USA; Francesco Divella, amministratore delegato Divella SpA; Mimmo Casillo, amministratore delegato Gruppo Casillo, che ha ricevuto l’award accompagnato dallo chef barese Almo Bibolotti (classificato secondo nell’ultima edizione del talent culinario Master Chef Italia); Tony Rotondi, presidente Marovato Italian Imports di Brooklyn; Paolo Gandolfi, sales manager Saima Avandero SpA; Nunzio Tumino, presidente Aurora Importing&Distribution (Canada); Donato Clemente, consigliere Associazione Internazionale Pugliesi nel Mondo, Unioncamere Puglia; infine, Corrado Azzollini, presidente della casa di produzione e distribuzione cinematografica pugliese Draka Production.

Un riconoscimento è stato dato ad Antonio Albanese, presidente Società Madonna dei Martiri di Hoboken, che quest’anno organizza nel New Jersey l’88° anniversario dell’Hoboken Italian Festival, tramandato di generazione in generazione dai primi molfettesi emigrati nel Nord America. Un award è stato consegnato alla cantante italo-americana Cristina Fontanelli che, di origini molfettesi, ha regalato a tutti i presenti una performance canora cantando “O’ sole mio”.
Per la “promozione della Dieta Mediterranea è stato premiato Pasquale Martinelli, creatore della compagnia WarmPalate.
Per la “promozione della Puglia negli USA” è stato premiato il quotidiano “America Oggi”, unico quotidiano nel nord America scritto in lingua italiana. A ritirare l’award è stato il direttore commerciale Domenico Delli Carpini.

L’evento si è concluso con la premiazione di due talenti artistici molfettesi, Enrico e Giancarlo de Trizio, rispettivamente associate music director del tour americano di “Mamma Mia” e batterista e pecussionista del first National tour di “Book of Mormon”; Roberto Pansini, presidente dell’associazione culturale “Oll Muvi”, meglio conosciuta con il logo I Love Molfetta (www.ilovemolfetta.it); e della famiglia Valastro, la più dolce d’America, famosa per Buddy the Cake Boss e per le sue trasmissioni televisive – hanno ritirato l’award i genitori di Lisa, Mauro Glory Belgiovine di origini molfettesi.
«Desidero ringraziare – dichiara Giusi Malcangi, presidente del Consorzio Sapori Mediterranei – tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto, le aziende italiane di Eccellenza per la Dieta Mediterranea e personalità che contribuiscono a diffonderne i benefici salutistici. Tra questi: la senatrice Fucsia Nissoli, membro della Fondazione Italia USA, Gioia Freudenstein, Quality Food for Health Benefits – Italian Food for Health Specialist, Azienda Agricola Filippone, Azienda Agricola Mada di Puglia di Maddalena Maggio, Azienda Agricola Marco Campobasso, Azienda Agriolio, Calice, Coloribo di Bice Perrini, Konart di Fabio Brucciani, L’Oro di Puglia, Masseria Coppi di Giuseppe Palmisano, SapaFood di Paolo Samele e Terra Apuliae. Arrivederci alla prossima edizione».

Giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere e un master in Social Communication. Piacentina d’origine, pugliese d’adozione dal 2012, cresciuta a tortelli e gnocco fritto, impara a cucinare in Canada, a Toronto, dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il quotidiano italiano Corriere Canadese. Oltreoceano scopre una diversità culinaria etnica senza confini. Da allora la sua vita cambia. Cucina e ristoranti diventano luoghi interscambiabili di idee, progetti, tradizioni e passioni. Ama assaporare, provare, gustare. E fare foto. Conduce su Telenorba e TgNorba24 la trasmissione “I colori della nostra terra”, un programma che parla di ruralità, agroalimentare ed eccellenze enogastronomiche della Puglia. Inventrice della Pizza Pioggia servita, insieme alla Pizza Puglia Mon Amour, nel menu di una pizzeria di Cisternino, ha collaborato con I Love Italian Food e il Cucchiaio d’Argento ed è spesso chiamata a far parte di giurie di eventi a carattere enogastronomico e di concorsi legati al mondo della pizza. Recensisce pizzerie per guide cartacee e online. Nel 2011 crea Pasta Loves Me, un blog che parla di lei, di pasta, food e lifestyle. È fondatrice e responsabile di Puglia Mon Amour, un’avventura che vive con gli occhi curiosi di turista e l’entusiasmo di un’innamorata per una terra che regala ogni giorno emozioni, genuinità e solarità. Ha la pizza napoletana nel cuore e tutto quello che rende felice il suo palato. E vive con una certezza: la pizza non le spezzerà mai il cuore.

Like us on Facebook
on Facebook

Follow me on Twitter
Follow @simonagiacobbi on Twitter
Add me on Google+
on Google+