Al Ceglie Food Festival c’è “Più gusto”: il cibo da strada di qualità con Vincotto Experience

Pubblicato il 8 Ago 2014 da Simona Giacobbi

cegliefoodfestival

L’edizione 2014 del Ceglie Food Festival spalancherà le porte dell’incantevole borgo antico della cittadina messapica a “gastronauti” e amanti del buon cibo sabato 9 e domenica 10 agosto. Quest’anno la novità è nella “cegliesità” ovvero quegli ingredienti delle sue masserie uniti ai saperi dei suoi cuochi che hanno reso Ceglie Messapica la “capitale” della gastronomia pugliese. La prima serata dell’atteso Cooking Show sarà con alcuni dei più rappresentativi cuochi cegliesi, mentre la seconda guarderà al meglio della Puglia e dell’Italia del gusto.
Ed è in questo prestigioso contesto che avrà luogo la terza tappa del nuovo brand legato al Vincotto Experience “Più gusto – Hi Quality Salento Street Food”, il cibo da strada di qualità (dopo l’esordio a Lecce presso il Festival della Dieta Med-Italiana e la puntata al 19 Summer Club di S. Cesarea Terme).
Il “Vincotto Experience” è una serie di esperienze culturali e gustative suscitate dall’uso sapiente di uno dei prodotti più tradizionalmente tipici del territorio salentino, il vincotto. L’idea è nata da un’intuizione di Antonio Venneri di Terra Apuliae che ha letteralmente contaminato diversi produttori locali dando vita ad una serie di nuovi prodotti, dalla pasta ai dolci tipici, dalla puccia alla frisa, aventi tre caratteristiche fondamentali: essere di altissima qualità, essere serviti anche per strada e, soprattutto, essere aromatizzati e prevedere tra gli ingredienti il Vincotto primitivO ed il Cuettu.
I turisti, gli ospiti ed i partecipanti potranno degustare sia alcuni antichi sapori di una volta che nuove ed entusiasmanti elaborazioni ideate da chef e pasticceri di qualità. Saranno presenti a Ceglie Messapica: il Vincotto di Antonio Venneri (Terra Apuliae) nelle versioni ingentilito, balsamico, glassa e cuettu; la Patata Novellina di Rocco Biasco al vincotto balsamico; i Pampasciuni e Carciofini “sotto vincotto” dei f.lli Vizzino; i Quaresimali, Mustazzueli e il PanGioia al vincotto di Giovanni Venneri (Cafè dei Napoli); i Capunti al vincotto ingentilito del pastificio Cardone di Fasano; la Vinaigrette con Olio Evo della famiglia Adamo; i Tarallini al Cuettu, le friselline al vincotto balsamico e i tarallini al vino bio di Emiliano Prete; i Purceddruzzi gluten free di Roberto Venneri e Agnese Cimino (Mandorle e Miele); le confetture d’abbinamento di Rosa Magliarella; i Vini Bio di Rocco Venneri.
Presente al Food Festival, in uno spazio proprio, anche un altro prodotto del circuito Vincotto Experience, è il tipico Capocollo di Martina Franca, Presidio Slow Food, del Salumificio Santoro.
Un appuntamento assolutamente immancabile per gli amanti del buon cibo.

Giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere e un master in Social Communication. Piacentina d’origine, pugliese d’adozione dal 2012, cresciuta a tortelli e gnocco fritto, impara a cucinare in Canada, a Toronto, dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il quotidiano italiano Corriere Canadese. Oltreoceano scopre una diversità culinaria etnica senza confini. Da allora la sua vita cambia. Cucina e ristoranti diventano luoghi interscambiabili di idee, progetti, tradizioni e passioni. Ama assaporare, provare, gustare. E fare foto. Conduce su Telenorba e TgNorba24 la trasmissione “I colori della nostra terra”, un programma che parla di ruralità, agroalimentare ed eccellenze enogastronomiche della Puglia. Inventrice della Pizza Pioggia servita, insieme alla Pizza Puglia Mon Amour, nel menu di una pizzeria di Cisternino, ha collaborato con I Love Italian Food e il Cucchiaio d’Argento ed è spesso chiamata a far parte di giurie di eventi a carattere enogastronomico e di concorsi legati al mondo della pizza. Recensisce pizzerie per guide cartacee e online. Nel 2011 crea Pasta Loves Me, un blog che parla di lei, di pasta, food e lifestyle. È fondatrice e responsabile di Puglia Mon Amour, un’avventura che vive con gli occhi curiosi di turista e l’entusiasmo di un’innamorata per una terra che regala ogni giorno emozioni, genuinità e solarità. Ha la pizza napoletana nel cuore e tutto quello che rende felice il suo palato. E vive con una certezza: la pizza non le spezzerà mai il cuore.

Like us on Facebook
on Facebook

Follow me on Twitter
Follow @simonagiacobbi on Twitter
Add me on Google+
on Google+