“Ferragosto fra i Trulli”: tradizioni, musica e buon cibo al Grand Hotel La Chiusa di Chietri

Pubblicato il 18 Ago 2014 da Simona Giacobbi

Ferragosto fra i Trulli

Un prato verde sovrastato da lunghe scie di luci. Grandi tavolate e palloncini bianchi sospesi nel cielo. Le scale in legno illuminate, appoggiate ai tronchi degli ulivi. Sullo sfondo i trulli illuminati. Tanta musica, la pizzica, mangiafuoco, trampolieri. Più di trecento gli invitati. L’atmosfera è da favola, quasi magica. La scenografia, da film. È stato questo il “Ferragosto fra i Trulli”, una serata all’insegna della gastronomia, del costume e della musica popolare pugliese che il Grand Hotel La Chiusa di Chietri di Alberobello – struttura a quattro stelle aperta tutto l’anno e situata in un Parco Mediterraneo di 10 ettari, con 150 unità abitative di cui 12 in Trulli del Seicento – organizza ogni anno per i suoi clienti.

Un momento di convivialità ormai diventato un appuntamento fisso del Resort per regalare agli ospiti una serata mondana e farli immergere nella tradizione pugliese grazie alla partecipazione del Gruppo Folkloristico “Città dei Trulli” di Alberobello.

Durante la serata, che si è tenuta il 14 agosto, un aperitivo e una cena a buffet per assaporare i gusti e sapori della gastronomia pugliese. Deliziose le burrate e mozzarelle ancora calde, preparate al momento, e ancora, specialità di pesce, come il carpaccio di tonno e pesce spada, di carne e tante altre pietanze mediterranee. Una cucina a cielo aperto e tutto preparato rigorosamente in casa dal team de La Chiusa di Chietri, sotto la direzione del pluripremiato Executive Chef Pierluca Ardito. Una piacevolissima serata accompagnata dal ritmo e dalla musica della pizzica pugliese grazie al Gruppo Folkloristico “Città dei Trulli” di Alberobello che, dal 1928, rappresenta usi, costumi, danze e canti alberobellesi di fine Ottocento, conservando nel tempo la cultura e le tradizioni di Alberobello. E ora non ci resta che aspettare l’estate 2015 per un altro indimenticabile Ferragosto fra i Trulli.

Giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere e un master in Social Communication. Piacentina d’origine, pugliese d’adozione dal 2012, cresciuta a tortelli e gnocco fritto, impara a cucinare in Canada, a Toronto, dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il quotidiano italiano Corriere Canadese. Oltreoceano scopre una diversità culinaria etnica senza confini. Da allora la sua vita cambia. Cucina e ristoranti diventano luoghi interscambiabili di idee, progetti, tradizioni e passioni. Ama assaporare, provare, gustare. E fare foto. Conduce su Telenorba e TgNorba24 la trasmissione “I colori della nostra terra”, un programma che parla di ruralità, agroalimentare ed eccellenze enogastronomiche della Puglia. Inventrice della Pizza Pioggia servita, insieme alla Pizza Puglia Mon Amour, nel menu di una pizzeria di Cisternino, ha collaborato con I Love Italian Food e il Cucchiaio d’Argento ed è spesso chiamata a far parte di giurie di eventi a carattere enogastronomico e di concorsi legati al mondo della pizza. Recensisce pizzerie per guide cartacee e online. Nel 2011 crea Pasta Loves Me, un blog che parla di lei, di pasta, food e lifestyle. È fondatrice e responsabile di Puglia Mon Amour, un’avventura che vive con gli occhi curiosi di turista e l’entusiasmo di un’innamorata per una terra che regala ogni giorno emozioni, genuinità e solarità. Ha la pizza napoletana nel cuore e tutto quello che rende felice il suo palato. E vive con una certezza: la pizza non le spezzerà mai il cuore.

Like us on Facebook
on Facebook

Follow me on Twitter
Follow @simonagiacobbi on Twitter
Add me on Google+
on Google+