“Metti un weekend a… Corato” tra sapori e saperi dedicati a famiglie e a bambini

Pubblicato il 12 Sep 2014 da Redazione

metti-un-week-end-a-corato-presentazione-del-programma-620x360

Prendete un tiepido weekend di fine estate (Corato, 13 e 14 settembre). Aggiungetevi uno shopping, lento e rilassante, tra le tante botteghe cittadine, alla scoperta di piccoli oggetti in argilla e di artigianato artistico locale (“Shoppin’Art”, sabato 13, dalle ore 10 in poi). Sono questi alcuni degli ingredienti di “Metti un weekend a Corato” che l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Massimo Mazzilli, ha organizzato in collaborazione con Puglia Imperiale, collocandolo volutamente nella pagina del cartellone estivo dedicata a settembre. “Cambiano le stagioni, non solo dal punto di vista meteorologico, e i flussi turistici si spostano alla ricerca di esperienze genuine – ha detto Mazzilli – . Un vero e proprio invito al visitatore a testare l’esperienza di trascorrere un fine settimana estivo nella nostra città, scoprendola, magari riscoprendola. Per tornarci ancora”.

L’iniziativa coordinata dal direttore di Puglia Imperiale Alessandro Buongiorno prevede un ricco calendario. Associatevi pure un itinerario guidato e “teatralizzato” tra gli scorci più suggestivi delle corti e dei palazzi antichi del centro storico di Corato ( la “Guida Emotiva”, sabato 13, ore 18.00) e poi lasciatevi sedurre dal vivo ( sabato 13, ore 20.30, Piazza Sedile) dalla sapienza culinaria di Pietro Zito (il cuoco-contadino di “Antichi Sapori a Montegrosso, ambasciatore della cucina murgiana nel mondo), dalla intraprendenza ai fornelli di Cinzia Piccarreta (la “Bottega dell’Allegria” di Corato), dall’affabilità della blogger “Cicetta”, oltrechè dalla “dolcezza” del maestro pasticcere Francesco Gattulli.
Uno show cooking atipico, in verità, che introduce un elemento innovativo, interattivo e partecipativo guidato dal food expert Antonella Millarte con il sapiente supporto di Alfonso Germinario: un gruppo di agguerrite massaie di Corato “replicherà” infatti le pietanze presentate sul palco (proiettate in diretta su un mega schermo) e vi delizierà il palato con tre “ primi piatti” tra tradizione e innovazione (protagonista indiscusso l’extravergine da “oliva coratina”), una fantastica pasticceria ( a base di olio di oliva e mandorle locali) ed un calice di robusto vino delle cantine coratine Torrevento, Cooperativa Terra Maiorum, vini Santa Lucia.

Ma non è tutto. Metteteci la dieta mediterranea, con un ciclo di laboratori capaci di coinvolgere l’intera famiglia (“Food Immersion” domenica 14, ore 17.30, Palazzo Gioia). In contemporanea “Dall’Orto all’Arte”, per i più piccoli, a cura di Bice Perrini; “ Mani in Pasta”, per gli adulti, a cura dello chef pasticciere maestro dell’olio d’oliva Francesco Gattulli. Alle ore 19.00 gli “Incontri del Gusto” dedicati a grano, cereali ed erbe spontanee dell’Alta Murgia, per tutti, a cura di Slow Food Condotta “Castel del Monte”.

Ora mescolate il tutto e, se siete davvero incontentabili, decorate pure con altri momenti di svago: cibo di strada e pregiati vini autoctoni, (“Street Food and Wine Experience”, domenica 14, ore 21) e, ancora, le note magiche di Matthew Lee in Concerto, per tirar tardi sotto le stelle.
Ecco, è il momento del brindisi finale. Un calice di “ Corato Spritz” (a cura dell’Aibes Puglia) realizzato con il rosato Maremosso di Torrevento e il rosato Festa d’Agosto Terra Maiorum), presentato stamattina in conferenza stampa, servirà per un arrivederci. Ma dopo aver bevuto, ricordatevi di non guidare! Hotel, Locande e B&B di Corato, vi offriranno un sonno ristoratore (a prezzi più che convenzionati) per affrontare alla grande la settimana lavorativa in arrivo.

Per informazioni e/o prenotazioni: tranne le degustazioni, con ticket di 5 euro, per gli appuntamenti gratuiti ma su prenotazione occorre rivolgersi allo IAT di Corato: ore 10-12 e ore 18-20, che sabato 13 e domenica 14 ore sarà aperto anche ore 20-24, t. 080-8720861.