La ricetta del Grano dei Morti

Pubblicato il 1 Nov 2015 da Redazione

IMG_6771

Ecco la ricetta di un dessert tutto pugliese e si prepara il giorno della Commemorazione dei defunti, il 2 Novembre in onore delle persone che non ci sono più.
Il Grano dei Morti, dolce tipico della provincia di Foggia, è una specialità legata alla Commemorazione dei Defunti, che ricorre il 2 novembre. La denominazione dialettale è: Cicc Cuòtt. Viene preparato con grano e melograno e arricchito da spezie, vincotto e scaglie di cioccolato. Questo piatto viene tradizionalmente fatto in casa e consumato in famiglia per omaggiare i defunti con gli ingredienti più adatti a questa ricorrenza. È un dolce pieno di significati simbolici: il vino e il grano rappresentano la rinascita, il melagrano ricorda il sangue ed è simbolo di fertilità come il fico, la noce simbolo di vita e morte. Simbolicamente è la riaffermazione della vita che primeggia sul ciclo vita-morte-vita.

INGREDIENTI
(per 6 persone)

500 gr di grano (varietà bianchetta)
1 melograno
cannella (1 bastoncino)
chiodi di garofano
frutta candita (cedro)
mandorle (facoltative)
4 cucchiai di zucchero
vincotto q.b.
150 gr. di noci sgusciate
100 gr. di cioccolato fondente

PREPARAZIONE

Tenere a bagno i chicchi di grano per almeno 12 ore. Risciacquare e scolare il grano prima di cuocerlo in abbondante acqua fino a coprirlo, portare a ebollizione e lasciare cuocere per circa un’ora.
Lasciarlo raffreddare. Tostare le mandorle e tritarle insieme alla cannella e i chiodi di garofano. Sbucciare il melograno ed estrarre i chicchi. Tagliare a pezzetti il cioccolato fondente.
Condire il grano con tutti gli ingredienti e i chicchi di melograno e aggiungere in ogni porzione il vincotto (mai dentro il composto in quanto la sua densità potrebbe poi indurire il dolce).
Si può conservare in frigo ma non per più di due giorni.