Lizzano DOC

Pubblicato il 15 Feb 2014 da pma

Tre vini

Zone di produzione: Comuni di Lizzano e Faggiano (provincia di Taranto)

Tipologie: Bianco; Bianco Frizzante; Spumante; Malvasia Nera; Malvasia Nera Superiore; Negroamaro Rosato; Negroamaro Rosso; Negroamaro Rosso Superiore; Rosato; Rosato Frizzante; Rosato Giovane; Rosato Spumante; Rosso; Rosso Frizzante; Rosso Novello; Rosso Giovane; Primitivo di Lizzano; Primitivo di Manduria.

Varietà di vitigni: Negroamaro (60%-80%); Trebbiano toscano, Chardonnay, Pinot bianco, Malvasia bianca, Sauvignon, Bianco d’Alessano, Montepulciano, Sangiovese, Bombino nero, Pinot nero, Malvasia nera di Brindisi e di Lecce.

Gradazione alcolica: Minimo 10,5% per i bianchi; minimo 11,5% per rossi e rosati; 12% per i Negroamaro

Caratteristiche

Vino dalla struttura armonica e versatile che prende il nome dall’omonimo comune della provincia di Taranto.
Il vitigno che maggiormente concorre alla sua realizzazione è il Negroamaro.
La versione Malvasia Nera alla vista è di un bel rubino, dal profumo intenso e poco persistente, fruttato, floreale con sentori di prugne, marasche e viola. Al gusto risulta secco, caldo, morbido, alquanto tannico e quasi sapido, di corpo abbastanza equilibrato.
Il Bianco, anche nelle tipologie frizzante e spumante, è paglierino scarico, con profumo gradevolmente fruttato e delicato; il sapore è asciutto, fresco e armonico.
Il Rosato ha colore tendente al rubino delicato, profumo lievemente vinoso, caratteristico, fruttato se giovane e sapore asciutto, fresco e armonico.