Spaghetti all’assassina

Pubblicato il Feb 21 2014 da Redazione

spaghettiassassina

Questo è uno di quei piatti che nasce dalla tradizione. Quella che sembra così lontana da noi. Quando non si buttava via niente. Quando si riciclava tutto, soprattutto in cucina. Il classico piatto di spaghetti riscaldati il giorno dopo. Gli spaghetti all’assassina nascono proprio dall’esigenza di riciclare gli avanzi del giorno prima. Un piatto che veniva creato per necessità e che ora viene proposto come portata nei ristoranti. Il procedimento è semplicissimo. Gli spaghetti avanzati vengono fatti passare in una padella di ferro con qualche pomodorino e un po’ di peperoncino fino a quando non diventano croccanti e il sugo è tutto assorbito. Vi riporto le due ricette: con gli spaghetti avanzati dal giorno prima e quelli “ex novo”.

RICETTA CON LA PASTA AVANZATA

Ingredienti per 2 persone
150 g di spaghetti al sugo o ragù avanzati dal giorno prima
peperoncino q.b.
pomodorini ciliegini freschi o pomodoro passato
olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

Scaldate l’olio in una padella di ferro (anche quella antiaderente andrà bene). Versate gli spaghetti e aggiungete il peperoncino e il pomodoro passato. Fateli rosolare fino a quando non si forma una crosticina scura. Questo piatto va mangiato caldissimo proprio per apprezzare la croccantezza della pasta.

RICETTA DEGLI SPAGHETTI ALL’ASSASSINA “EX NOVO”

Ingredienti per 2 persone
150 g di spaghetti
350 g di passata di pomodoro
pomodorini ciliegini freschi (facoltativo)
1 peperoncino piccante
1 spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b
un pizzico di zucchero

Preparazione

Fate soffriggere nell’olio l’aglio schiacciato e il peperoncino. Una volta dorato aggiungetevi la salsa di pomodoro, i pomodorini freschi tagliati a metà e il pizzico di zucchero per togliere l’acidità. Fate scottare gli spaghetti (per 2-3 minuti). Scolateli e trasferiteli nella padella con il sugo. La padella per la buona riuscita di questo piatto dovrebbe essere di ferro. Gli spaghetti dovranno assorbire il sugo del pomodoro fino ad asciugarsi bene e formare una crosticina scura croccante e deliziosa.