Tre cuochi pugliesi trionfano al Greatest Chef China

Pubblicato il 4 Giu 2014 da Simona Giacobbi

fotovincitori

Che la cucina pugliese fosse apprezzata in tutto il mondo era già cosa nota. Ma, ora, c’è una conferma in più: la vittoria di tre chef pugliesi al Greatest Chef China, un contest cinese sulle orme di Masterchef. A sbaragliare i concorrenti la lady chef stellata del Pashà di Conversano Maria Cicorella, affiancata dagli chef Lucio Mele di Manfredonia, ai fornelli di Sale Grosso a Bologna, e Nicola Savino del Savì di Conversano.

La finale si è tenuta al Boscolo di Milano, dove i tre cuochi pugliesi hanno totalizzato 214 voti contro i 210 della squadra cinese assegnati da una giuria internazionale di esperti. Lo show, che viene seguito da una media di 20 milioni di telespettatori, mette in scena un confronto tra i migliori chef cinesi con chef illustri provenienti dalle più rinomate culture gastronomiche mondiali. Ogni edizione racconta la sfida tra un team cinese e una squadra proveniente da una singola nazione straniera, per confrontarne le abitudini, le tradizioni gastronomiche e l’abilità nell’adattarsi a tecniche e ingredienti diversi.
Ecco i piatti della squadra capitanata da Maria Cicorella: purea di fave con cipolla rossa fondente e coda di rospo avvolta in pancetta; involtino di stracciatella con coppa di Martina Franca, alici in tempura e aceto balsamico; zuppa di orzo, cozze e cannolicchi; orata arrosto con purè di finocchi, carciofi in giardiniera e olio alle mandorle; panzerotto ripieno di scamorza con pesto di finocchietto e pomodori canditi e ancora raviolo di ananas con ripieno di ricotta di pecora e granita al caffè.

Il momento di gloria è andato a braccetto con tanta emozione, un pizzico di commozione e uno scroscio di applausi. Tutti meritati.

(Foto da Facebook)

Qui l’intervista di Puglia Mon Amour a Maria Cicorella dopo la vittoria.

Giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere e un master in Social Communication. Piacentina d’origine, pugliese d’adozione dal 2012, cresciuta a tortelli e gnocco fritto, impara a cucinare in Canada, a Toronto, dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il quotidiano italiano Corriere Canadese. Oltreoceano scopre una diversità culinaria etnica senza confini. Da allora la sua vita cambia. Cucina e ristoranti diventano luoghi interscambiabili di idee, progetti, tradizioni e passioni. Ama assaporare, provare, gustare. E fare foto. Conduce su Telenorba e TgNorba24 la trasmissione “I colori della nostra terra”, un programma che parla di ruralità, agroalimentare ed eccellenze enogastronomiche della Puglia. Inventrice della Pizza Pioggia servita, insieme alla Pizza Puglia Mon Amour, nel menu di una pizzeria di Cisternino, ha collaborato con I Love Italian Food e il Cucchiaio d’Argento ed è spesso chiamata a far parte di giurie di eventi a carattere enogastronomico e di concorsi legati al mondo della pizza. Recensisce pizzerie per guide cartacee e online. Nel 2011 crea Pasta Loves Me, un blog che parla di lei, di pasta, food e lifestyle. È fondatrice e responsabile di Puglia Mon Amour, un’avventura che vive con gli occhi curiosi di turista e l’entusiasmo di un’innamorata per una terra che regala ogni giorno emozioni, genuinità e solarità. Ha la pizza napoletana nel cuore e tutto quello che rende felice il suo palato. E vive con una certezza: la pizza non le spezzerà mai il cuore.

Like us on Facebook
on Facebook

Follow me on Twitter
Follow @simonagiacobbi on Twitter
Add me on Google+
on Google+