Osteria di Chichibio (Polignano a Mare, Bari)

Pubblicato il 9 Set 2014 da Simona Giacobbi

IMG_7088bis

All’inizio fu Chichibio, cuoco protagonista di un novella del Decameron, “un chiacchierone fantasioso, uso a motteggiare e a sballar fandonie”. Dal personaggio intelligente e arguto della quarta novella scritta da Boccaccio prende il nome il ristorante dei due fratelli Giacomo e Vito Bianchi, tappa obbligatoria per gli amanti della qualità e dei piatti a base di pesce fresco.
L’Osteria di Chichibio non si affaccia sulla suggestiva scogliera di Polignano a Mare ma, a pochi metri dal mare, vi accoglierà con un servizio impeccabile, un’atmosfera informale, confortevole e rilassante e un arredamento pulito, elegante e curato nei dettagli, dai colori caldi, allegri che si fondono con gli elementi dell’artista polignanese di opere di vetro, Peppino Campanella.

Giacomo in sala vi consiglierà al meglio tra le portate del menu – l’Osteria di Chichibio è il posto ideale dove gustare un buonissimo pesce crudo (le ostriche imperiali sono un concentrato di mare) – e vi illustrerà le etichette della carta dei vini molto ben assortita. Presente anche una selezione di vini biodinamici. Dategli carta bianca e non ve ne pentirete. Mentre Vito Bianchi in cucina si occupa della scelta delle materie prime e, insieme al suo staff, della preparazione dei piatti, semplici e genuini.
Un menu che vi regalerà grandi sorprese, a partire dagli antipasti dai colori sublimi che stuzzicano vista e palato: un morbido flan di baccalà su vellutata di zucca, un gambero rosso alla catalana, un delicato bocconcino di rana pescatrice su vellutata di lenticchie, l’immancabile polpo fresco brasato su letto di patate, un gustoso cestino di stracciatella, pomodoro e salmone affumicato. E ancora, una freschissima ricottina di bufala e un conturbante gambero con cipolle su letto di fave.

Vasta la scelta tra i primi. Tutti da provare. C’è la tradizione nelle orecchiette al nero di seppia con frutti di mare o nei tagliolini con i ricci di mare o paccheri di Gragnano ai frutti di mare e bottarga di tonno. Mentre la Puglia incontra la Sicilia nella calamarata con pistacchio di Bronte, pinoli e vongole veraci. Vongole che si trovano anche nei cicatielli con asparagi e scampi. E poi i risotti. Dal classico ai frutti di mare a quello con i porcini. Ma attenzione. I proprietari del locale avvertono i clienti, in modo spiritoso, pregandoli di spegnere i telefoni cellulari per non alterare la mantecatura dei risotti.

Dal bancone del pesce, di fronte all’ingresso del ristorante, potrete scegliere il vostro secondo di pesce. Dal San Pietro con patate al forno, lo scorfano sfilettato gratinato al filetto di coda di rospo in padella con pomodoro e basilico e code di gamberoni allo speck. Il tutto in base al pescato del giorno. Golosissimi i dolci. Per concludere la cena in bellezza un bel quartetto goloso: una mousse all’amaretto, ricotta fresca e caffè, mousse alla fragola e tiramisù.
Consigliato per una cena romantica o importante di lavoro.

Osteria di Chichibio
Largo Gelso, 12
70044 Polignano A Mare (BA)
tel: 080 424 0488 – 368 936350 – 334 6708998
Chiuso il lunedì

Scopri qui cos’è il Pugliometro

Giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere e un master in Social Communication. Piacentina d’origine, pugliese d’adozione dal 2012, cresciuta a tortelli e gnocco fritto, impara a cucinare in Canada, a Toronto, dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il quotidiano italiano Corriere Canadese. Oltreoceano scopre una diversità culinaria etnica senza confini. Da allora la sua vita cambia. Cucina e ristoranti diventano luoghi interscambiabili di idee, progetti, tradizioni e passioni. Ama assaporare, provare, gustare. E fare foto. Conduce su Telenorba e TgNorba24 la trasmissione “I colori della nostra terra”, un programma che parla di ruralità, agroalimentare ed eccellenze enogastronomiche della Puglia. Inventrice della Pizza Pioggia servita, insieme alla Pizza Puglia Mon Amour, nel menu di una pizzeria di Cisternino, ha collaborato con I Love Italian Food e il Cucchiaio d’Argento ed è spesso chiamata a far parte di giurie di eventi a carattere enogastronomico e di concorsi legati al mondo della pizza. Recensisce pizzerie per guide cartacee e online. Nel 2011 crea Pasta Loves Me, un blog che parla di lei, di pasta, food e lifestyle. È fondatrice e responsabile di Puglia Mon Amour, un’avventura che vive con gli occhi curiosi di turista e l’entusiasmo di un’innamorata per una terra che regala ogni giorno emozioni, genuinità e solarità. Ha la pizza napoletana nel cuore e tutto quello che rende felice il suo palato. E vive con una certezza: la pizza non le spezzerà mai il cuore.

Like us on Facebook
on Facebook

Follow me on Twitter
Follow @simonagiacobbi on Twitter
Add me on Google+
on Google+