Lino Banfi presenta “Bontà Banfi”, un nuovo marchio di prodotti tipici pugliesi

Pubblicato il 9 Nov 2015 da Redazione

image

Diffondere la cultura del mangiare buono e sano per portare i prodotti pugliesi tipici e genuini ovunque nel mondo.
È l’ultimo progetto del grande attore pugliese Lino Banfi, che dopo centinaia di film e fiction è ancora un vulcano di idee e di proposte. E ne ha presentata proprio una di idea all’ultima giornata di “Panorama d’Italia”, evento itinerante che ha fatto tappa a Bari dal 4 al 7 novembre.
Tutto accadrà nei primi mesi del 2016 quando Lino Banfi compirà 80 anni e sarà ufficialmente lanciato il nuovo marchio “Bontà Banfi” che indicherà i prodotti più tipici della terra di Puglia, ma soprattutto di qualità e controllati, con un’attenzione particolare alla tracciabilità. Un testimonial pugliese doc, per i prodotti pugliesi migliori. I proventi andranno in parte all’Unicef, in parte alla sua Onlus “Lo vuole il cuore”: “Voglio scegliere una decina di prodotti pugliesi e metterci il marchio con il mio faccione. Ci sarà scritto, ‘io ci metto la faccia, la Puglia il resto’ ha spiegato Banfi che aspira al titolo “ambasciatore della Puglia” in occasione del suo 80esimo compleanno.
Il “nonno d’Italia”, intervistato da Piera Detassis, ha parlato di come e perché è nato il cognome Banfi (il suo vero nome è Pasquale Zagaria), del suo mettersi alla prova passando dall’avanspettacolo al cabaret e del rapporto con il padre al quale aveva promesso di diventare una persona nota, riuscendoci pienamente e ha raccontato di una serata particolare trascorsa a “La Lampara” di Trani nel corso della quale riuscì a renderlo orgoglioso.
Il 2016 sarà un anno impegnativo per l’attore di origini pugliesi. In occasione del suo compleanno sarà anche pubblicato un libro, “80.. voglia di amarmi”. Con Bontà Banfi arriva anche un “Cesto Lino”, per giocare simpaticamente con il nome dell’attore e lanciare un contenitore che raccolga il gusto pugliese dall’olio al vino, dal pane al capocollo.

  • Fernanda Bianchi

    per avere sto cavolo di vino firmato lino banfi che si chiama salèut nero di troia del 2015 cosa dobbiamo fare visto che non riesco a contattare la cantina duepalme ne per telefono e ne per email